L'unica certezza è che nulla è certo

Plinio il Vecchio

Certificazione


Una "certificazione" è una attestazione, rilasciata da una terza parte opportunamente competente, relativa al fatto che, per il prodotto cui la stessa è riferita, sia stato opportunamente dimostrato il soddisfacimento di requisiti specificati.

Le attività messe in atto dall'Organismo sono basate sulla specificazione tecnica dei requisiti che il prodotto deve assicurare, e sulla attuazione di una combinazione di metodi di valutazione della conformità, che includono attività di ispezione, prova ed audit, volti ad accertare, attraverso la acquisizione di opportune evidenze, la sua capacità di soddisfare con continuità detti requisiti.

Per le peculiarità tipiche dei prodotti connessi alla sicurezza dei sottosistemi e componenti costitutivi del sistema ferroviario, la componente ispettiva, fondata sulla formulazione di giudizi professionali di sintesi sul complesso di tutti i requisiti di riferimento applicabili, ivi inclusi quelli di carattere più generale e/o di natura cogente, riveste normalmente un peso rilevante e conferisce il valore aggiunto più significativo alle attestazioni rilasciate, poiché è l'espressione più tangibile della competenza e della professionalità dell'Organismo con la relativa organizzazione.

Al fine di assicurare al mercato la massima fiducia nel sistema di valutazione della conformità attuato, chiamato a valutare ed attestare la conformità di prodotti, processi e sistemi capaci di influenzare la sicurezza del sistema ferroviario, i riconoscimenti ed accreditamenti posseduti da ISARail SpA da sempre coniugano le attività di ispezione con quelle di certificazione.

Le principali tipologie di servizi erogati sotto accreditamento, riconoscimento o notifica, suddivise per tipologia sono di seguito sintetizzate.

Altre tipologie di certificazione possono altresì essere rilasciate, al di fuori degli accreditamenti, su base volontaria e/o di schemi definiti internamente da ISARail SpA o da committenti terzi (e.g. attestazione volontaria di officine di manutenzione, Sistemi di Gestione delle Competenze, ecc.).

Organismo Notificato (identificativo NoBo 2424)

Ai sensi del Decreto Ministeriale del MIT n°37 del 28.06.19, ISARail SpA è qualificata per assumere il ruolo di NoBo “Organismo di Valutazione della Conformità" responsabile delle attività di valutazione della conformità, ai sensi dell'art. 37 della Direttiva (UE) n° 797/2016 “Interoperabilità del sistema ferroviario”, con DM MIT n° 5 del 04.04.2020.

Pertanto ISARail SpA è abilitato a svolgere la procedura di valutazione di conformità o di idoneità all'impiego dei componenti di interoperabilità, nonché la procedura di verifica CE con riferimento ai sottosistemi dei sistemi ferroviari transeuropei ad alta velocità e convenzionale, di seguito riportati:

  • Materiale rotabile
  • Infrastrutture
  • Controllo-comando e segnalamento a terra
  • Controllo-comando e segnalamento a bordo
  • Energia
  • Moduli/Procedure di Valutazione di Conformità: Allegato IV

Svolgimento della procedura di verifica CE dei sottosistemi strutturali ferroviari, nonché la procedura di valutazione della conformità o dell’idoneità all’impiego dei componenti di interoperabilità ad essi connessi. La procedura di verifica CE di un sottosistema, effettuata dall'organismo notificato, inizia dalla fase di progettazione e prosegue per tutto il periodo di costruzione fino alla fase di omologazione, precedente l'entrata in servizio del sottosistema, includendo anche la verifica delle interfacce del sottosistema in questione rispetto al sistema in cui viene integrato, sulla scorta delle informazioni disponibili nella STI pertinente e nei registri dell'infrastruttura e dei tipi di veicoli autorizzati. Parte sostanziale dell'attività dell'Organismo Notificato è costituita dalla verifica di conformità del sottosistema e/o dei componenti di interoperabilità interessati dalla procedura alle pertinenti Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI), secondo le modalità da esse previste e codificate nei moduli di cui alla Decisione 713/2010/EU. Un elenco aggiornato dei sottosistemi e delle STI per le quali ISARail SpA è titolata a rilasciare le previste attestazioni è consultabile sul portale EU NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations) Information System (http://ec.europa.eu/growth/tools-databases/nando/index.cfm?fuseaction=notifiedbody.notifiedbody&refe_cd=NANDO%5FINPUT%5F198861).

L'ON ISARail SpA è altresì abilitata a svolgere le procedure di valutazione della conformità, con il rilascio delle corrispondenti attestazioni, per i sottosistemi di natura funzionale del sistema ferroviario convenzionale e ad alta velocità, con i relativi componenti:

  • esercizio e gestione del traffico;
  • manutenzione;
  • applicazioni telematiche per i passeggeri e il trasporto merci.

Organismo Designato per la Valutazione della conformità ("DeBo")

Ai sensi del Decreto Ministeriale del MIT n°37 del 28.06.19, ISARail SpA è qualificata per assumere il ruolo di DeBo (Organismo Designato) - "Organismo di Valutazione della Conformità" responsabile delle attività di valutazione della conformità, ai sensi dell'art. 15 c.8 della Direttiva (UE) n° 797/2016 “Interoperabilità del sistema ferroviario”, con DM MIT n° 28 del 05.05.2020, nei seguenti ambiti:

  • Sottosistemi strutturali
    • Materiale rotabile
    • Infrastrutture
    • Controllo-comando e segnalamento a terra
    • Controllo-comando e segnalamento a bordo
    • Energia
  • Sottosistemi funzionali e settori
    • Esercizio e gestione del traffico
    • Manutenzione
    • Trasporto combinato
    • Moduli/Procedure di Valutazione di Conformità: Allegato IV
  • e nei settori:
    • Trasporto Combinato;
    • Metodi Comuni di Sicurezza
    • Attestazioni ECM

Svolgimento della procedura nazionale di verifica dei sottosistemi strutturali ferroviari, nonché la procedura di valutazione della conformità o dell’idoneità all’impiego di componenti ad essi connessi. Valutazione della conformità di sottosistemi e componenti ferroviari ai requisiti di omologazione relativi alla sicurezza ad essi applicabili, in conformità alla normativa nazionale di sicurezza italiana.

La procedura nazionale di verifica è finalizzata ad attestare la conformità, e la sicura integrabilità nel sistema ferroviario nazionale, di sottosistemi strutturali soggetti ad Autorizzazione alla Messa in Servizio (AMIS) da parte dell'ANSF. Le attività di valutazione svolte dal VIS sono messe in atto con modalità regolamentate dall'ANSF, volte ad attestare la conformità del sottosistema (ovvero, del componente) ai requisiti essenziali ad esso applicabili, con particolare ma non esclusivo riferimento a quelli corrispondenti a punti aperti e/o casi specifici previsti dalla/e STI applicabile/i, non coperti da eventuali certificazioni di conformità STI già rilasciate per lo stesso prodotto.

Certificazioni di conformità riferite a specifici sottosistemi, veicoli e/o "tipi" di veicolo (inclusi mezzi d'opera e di manovra), possono altresì essere rilasciate con riferimento a specifiche tecniche nazionali (RFI, ANSF, ecc..) e/o a norme tecniche e/o fiches internazionali (norme EN, UNI, UIC, ecc.).

Organismo di Certificazione di SRM (OC-ECM)

Ai sensi del Decreto Ministeriale del MIT n°37 del 28.06.19, ISARail SpA è qualificata per assumere il ruolo di OC-ECM Organismo di certificazione (OC) dei Soggetti Responsabili della Manutenzione (ECM) accreditati ai sensi del Regolamento UE n° 779/2019 (valido per carri e veicoli diversi da carri) con DM MIT n° 6 del 04.04.2020;

La certificazione è rilasciata secondo lo schema predisposto dall'ERA (European Railway Agency), definito dal Regolamento UE n° 779/2019, che ne costituisce la base legale, e dalle Linee Guida predisposte dalla stessa ERA, in qualità di "scheme owner", per armonizzare le modalità di verifica dei requisiti e di gestione delle certificazioni.

I servizi che l'OdC ISARail SpA è in grado di offrire coprono il rilascio dell'intera gamma di certificazioni previste nell'ambito dello schema:

  • Certificato di Soggetto Responsabile della Manutenzione,
  • Certificato di Funzioni di Manutenzione:

-          sviluppo della manutenzione,

-          gestione della manutenzione della flotta,

-          esecuzione della manutenzione;

nonché tutte le tipologie di veicolo cui il sistema di manutenzione può essere applicato, ivi inclusi i:

  • carri cisterna per merci pericolose,
  • altri carri speciali per il trasporto di merci pericolose.

Una certificazione rilasciata nell'ambito dello schema fornisce una dimostrazione, riconoscibile a livello europeo, che il sistema di manutenzione cui essa è riferita sia:

  • conforme ai requisiti per esso specificati;
  • idoneo a garantire la circolazione in condizioni di sicurezza dei veicoli cui si applica;
  • attuato in modo efficace.

e gli conferisce pertanto una presunzione di conformità ai requisiti normativamente prescritti per la sicurezza dell'esercizio ferroviario.

Organismo di Certificazione di Prodotto ISO/IEC 17065 (accreditamento n° 227B)

Attività di valutazione della conformità in qualità di Organismo di Certificazione di Prodotto (accreditamento n° 227B) accreditato ACCREDIA ai sensi Direttiva (UE) 2016/797 “Interoperabilità del sistema ferroviario”

Organismo notificato per la valutazione della conformità ("NoBo"), ai sensi dell’art. 37, nei seguenti ambiti:

  • Sottosistemi strutturali
    • Materiale rotabile
    • Infrastrutture
    • Controllo-comando e segnalamento a terra
    • Controllo-comando e segnalamento a bordo
    • Energia
    • Moduli/Procedure di Valutazione di Conformità: Allegato IV

Organismo designato per la valutazione della conformità ("DeBo"), ai sensi dell’art. 15, c. 8, nei seguenti ambiti:

  • Sottosistemi strutturali
    • Materiale rotabile
    • Infrastrutture
    • Controllo-comando e segnalamento a terra
    • Controllo-comando e segnalamento a bordo
    • Energia
  • Sottosistemi funzionali e settori
    • Esercizio e gestione del traffico
    • Manutenzione
    • Trasporto combinato
    • Moduli/Procedure di Valutazione di Conformità: Allegato IV
  • e nei settori:
    • Trasporto Combinato;
    • Metodi Comuni di Sicurezza
    • Attestazioni ECM

Regolamento di Esecuzione (UE) 2019/779 Certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione dei veicoli a norma della Direttiva (UE) 2016/798:

  • Organismo di certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione di carri "OC-ECM carri";
  • Organismo di certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione di veicoli diversi da carri "OC-ECM veicoli diversi da carri".

Riferimenti a norme e specifiche:

  • Decisioni della Commissione Europea "Specifiche Tecniche di Interoperabilità (STI)" applicabili al sistema ferroviario transeuropeo ad alta velocità e convenzionale;
  • Decreti e Linee Guida dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie italiana (ANSF);
  • EN 50126 (IEC 62278) – RAMS;
  • EN 50128 (IEC 62279) – Software;
  • EN 50129 (IEC 62425) – Sistemi di sicurezza.