Il nostro unico dovere nei confronti
della storia è di riscriverla

Oscar Wilde

Storia


ISARail SpA nasce nel 2000 a Portici (NA) per iniziativa di un gruppo locale di giovani talentuosi, desiderosi di intraprendere un'ambiziosa iniziativa imprenditoriale su un territorio storicamente pregno di cultura ferroviaria e sede della prima linea costruita in territorio italiano (ferrovia Napoli – Portici, 1839).

La specializzazione delle competenze in ambito ferroviario, sia sul piano tecnologico che su quello normativo, è stata progressivamente accompagnata dalla crescita professionale delle risorse disponibili e dalla maturazione di una significativa esperienza conseguita attraverso la partecipazione attiva a vari progetti ferroviari complessi, con ruoli di fiducia e responsabilità per la specificazione ed implementazione di set completi di prove e verifiche funzionali per l'attivazione di sistemi ferroviari innovativi.

Detto percorso è stato altresì accompagnato da una progressiva e rigorosa sistematizzazione e regolamentazione delle attività di valutazione della conformità in ambito ferroviario, finalizzato con il conseguimento, a partire dal 2010, di vari riconoscimenti ed accreditamenti. Alcune delle tappe maggiormente significative di tale percorso sono di seguito sintetizzate:

   2004-2009: L'azienda, all'epoca denominata Symacontech, partecipa alle fasi di attivazione ed omologazione del sistema di segnalamento ERTMS L2 installato su varie tratte della nascente rete ferroviaria italiana ad alta velocità, sviluppando ed eseguendo set completi per la verifica funzionale dell'applicazione, a supporto delle CVT (Commissioni di Verifica Tecnica) del gestore dell'infrastruttura RFI SpA.

      2010: Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza (VIS) dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF). ISARail SpA è il primo soggetto a conseguire il riconoscimento sottoponendosi all'iter di qualificazione completo previsto da ANSF, senza il ricorso alle disposizioni transitorie che ne permettevano il conferimento automatico gli Organismi già notificati per le direttive sulla interoperabilità ferroviaria.

      2011: Accreditamento in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A (norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020) conseguito presso l'Ente Italiano di Accreditamento (ACCREDIA), con oggetto di attività esteso a tutti i sottosistemi strutturali e funzionali del sistema ferroviario convenzionale e ad alta velocità, nonché a tutti i relativi componenti. L'accreditamento è stato successivamente esteso ai settori di operatività aggiuntivi definiti dall'ANSF (Trasporto Combinato e Metodi Comuni di Sicurezza).

      2011: Riconoscimento in qualità di Organismo Notificato (NB n.2424) per la interoperabilità ferroviaria (Direttiva 2008/57/CE), conseguito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (DGTF), con oggetto di attività esteso a tutti i sottosistemi strutturali e funzionali del sistema ferroviario convenzionale e ad alta velocità, nonché a tutti i relativi componenti.

      2012: Estensione del riconoscimento in qualità di VIS ai settori Trasporto Combinato e Metodi Comuni di Sicurezza, in conformità alla revisione 1 delle Linee Guida ANSF per la qualificazione dei Verificatori Indipendenti di Sicurezza.

      2013: Riconoscimento in qualità di Organismo di Certificazione dei Soggetti Responsabili della Manutenzione (SRM) di carri merci ferroviari, conseguito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (DGTF) in conformità al Reg. (UE) n. 445/2011 e del DM 12/12/2012.

      2014: Accreditamento in qualità di Organismo di Certificazione di Prodotto (norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065) conseguito presso l'Ente Italiano di Accreditamento (ACCREDIA), con oggetto di attività esteso a tutti i sottosistemi strutturali e funzionali del sistema ferroviario convenzionale e ad alta velocità, nonché a tutti i relativi componenti.

      2015: Riconoscimento in qualità di Organismo di Valutazione di cui al Reg. (UE) n. 402/2013.

      2015: Riconoscimento ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) in qualità di operatore di Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto (SAPR) in scenari critici in condizioni VLOS (Visual Line Of Sight).

      2016: Estensione del riconoscimento VIS per l'attestazione dei Soggetti Responsabili della Manutenzione dei veicoli ferroviari diversi dai carri merci, secondo lo schema di certificazione ANSF.